TROMBA DARIA – terza puntata – Catanzaro-Napoli

Passarono alcuni giorni e poi mi chiamò nella sua camera privata. Mi fece indossare un corsetto nero e calze autoreggenti sulle cosce, perizoma nero trasparente, e sandali con tacchi da 11 cm. Poi orecchini ad anello, collana e bracciali finto oro. Infine, un abito corto e sexy da indossare. Scendemmo le scale e lei mi fece sedere sul divano. Il campanello suonò e tornò con un vecchio signore dicendogli di sedersi accanto a me.  Sentii che mi toccava le cosce e baciò le mie labbra colorate di rossetto. Lo portai al piano di sopra, feci un po' di danza sexy e spogliarello, gli presi in bocca la minchia, la succhiai finchè non fosse abbastanza rigida, e gli lasciai scopare volentieri il mio sederino di donna. Alla fine mi chiese addirittura se poteva venire la settimana prossima e io dissi di sì. Dopo che se n'era andato, tornai in salotto soddisfatta mentre Rachele scendeva le scale con un altro ragazzo trav vestito come me, che uscì salutando e ringraziando. Ero seduta sul divano con le gambe incrociate e lei mi chiese se mi sarebbe piaciuto fare ancora quei servizi. Risposi che il vecchio mi aveva detto se poteva vedermi la settimana prossima e avevo detto di sì. Lei specificò che intendeva anche altri uomini, diversi da lui, e aggiunse che sarei diventata una grande escort come lei. Accettai a patto di poter indossare anche lingerie sexy e cattiva. Passato solo un giorno, richiamai il vecchietto e lo invitai a tornare prima possibile stuzzicandolo con malizia. La sera stessa lo ricevetti di nuovo e stavolta cambiai strategia. Dopo circa cinque minuti di strip tease e di strofinamento, lo feci inginocchiare tra le mie gambe e afferrare la mia minchia spingendola fino in fondo nella sua bocca volenterosa. Dopo averla resa turgida e diritta, scivolò su e giù per circa dieci minuti usando le labbra per estrarre lo sperma dal mio strumento duro. Continuò a succhiare finché tutto il mio sperma caldo fu dentro di lui. Così cominciò la mia carriera di trans/escort, e per alcune settimane scopai con uno o due uomini al giorno. Poi, col passare del tempo, anche più di due, spesso trascorrendo i fine settimana con i clienti più ricchi. FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!